Sostenibilità

UN RITORNO ALLA TERRA

La cantina Mori Colli Zugna da una particolare attenzione all’ambiente. Una struttura innovativa e ipogea, ossia realizzata sotto il livello del suolo. Sui due ettari di terreno che occupa l’immobile, la quasi totalità della copertura della cantina è stata realizzata con il ”tetto verde”, parte ricoperta dal vigneto che ripristina integralmente l’ambiente originario, parte semplicemente inerbito, andando così “restituire” la cantina alla campagna. Per ricoprire il tetto, la cantina ha deciso di utilizzare più di 6.000 vigne di un particolare clone frutto di una selezione effettuata dall’istituto agrario S. Michele a/A tesa a proporre varietà resistenti alle crittograme che abbisognano pertanto di ridotti o nulli trattamenti anticrittogamici.

Un progetto ad alto risparmio energetico e a bassa antropizzazione del territorio. La cantina è dotata di un complesso sistema di utilizzo razionale dell’acqua che ha permesso una riduzione di consumi del 70%, l’acqua calda e fredda è assicurata gratuitamente da dodici sonde geotermiche che per tutto l’anno riscaldano e rinfrescano l’area degli uffici e dei laboratori, ha installato anche una serie di pannelli fotovoltaici. È in funzione uno specifico impianto di potabilizzazione, che consente di diminuire il prelievo dell’acquedotto.